VAL VIBRATA COLLEGE LICEO SCIENTIFICO "G. D'ANNUNZIO"

Istituto Paritario ad ampliamento Aeronautico, Giuridico - Economico e Biotecnologico

  • 09 FEBBRAIO 2019

    “Fenomeni pericolosi per il volo: LE NEBBIE E LA CENERE VULCANICA ” .

    La meteorologia aeronautica è quella parte delle scienza meteorologica dedicata all’assistenza della navigazione aerea. Argomento cardine della suddetta disciplina è l’analisi degli elementi meteorologici che possano risultare pericolosi per le attività di volo. Tra i fenomeni pericolosi per il volo ricopre una posizione di rilievo la NEBBIA. La riduzione di visibilità è, infatti, una delle cause più frequenti di incidenti di volo. Altrettanto importante risulta lo studio della cenere vulcanica. Quest’ultima infatti se a contatto con l’aeromobile e ancor di più se ingerita dai motori, può risultare pericolosa e danneggiare l’aereoplano . Verranno quindi analizzati i processi di formazione e di diffusione di questi fenomeni, la loro composizione, la classificazione e in ultimo l’impatto di queste sulle operazioni aeree.

  • 19 GENNAIO 2019

    “Fenomeni pericolosi per il volo: LE NEBBIE”.

    La meteorologia aeronautica è quella parte delle scienza meteorologica dedicata all’assistenza della navigazione aerea. Argomento cardine della suddetta disciplina è l’analisi degli elementi meteorologici che possano risultare pericolosi per le attività di volo. Tra i fenomeni pericolosi per il volo ricopre una posizione di rilievo la NEBBIA. La riduzione di visibilità è, infatti, una delle cause più frequenti di incidenti di volo.Verranno quindi analizzati i processi di formazione delle nebbie, la loro composizione, la classificazione e in ultimo l’impatto di queste sulle operazioni aeree.

  • 27 OTTOBRE, 01 DICEMBRE, 15 DICEMBRE 2018

    “La circolazione generale dell'atmosfera: il processo attraverso cui il sistema terra-atmosfera mantiene in equilibrio la sua temperatura” .

    L'energia che giunge dal Sole sulla Terra non si distribuisce in maniera omogenea su tutte le aree del globo. A causa della forma della Terra (geoide) e dell'inclinazione del suo asse di rotazione, l'energia solare tende ad accumularsi maggiormente nella fascia equatoriale, mentre nelle zone polari il bilancio radiativo Sole-Terra risulta negativo. Vengono quindi a crearsi delle sostanziali differenze di temperatura e quindi di pressione atmosferica, sulla superficie Terrestre. La natura, però, tende sempre a riequilibrare tutto ciò che non è in equilibrio; ecco quindi che si generano dei venti a scala planetaria dalle zone di alta pressione verso le aree di bassa pressione che, rimescolando le masse d'aria, tendono ad attenuare i suddetti dislivelli termici e barici. Dal movimento e dallo scontro di queste masse d'aria nascono le perturbazioni, le nubi, le piogge. In definitiva il tempo Meteorologico è il mezzo attraverso cui la Terra ricerca il suo equilibrio termico.

  • 24 SETTEMBRE 2018

    “ Il Sondaggio Termodinamico; lo strumento attraverso cui analizzare la colonna atmosferica e i suoi moti verticali".

    Per studiare le condizioni meteorologiche non è sufficiente l’osservazione dei parametri meteo al suolo, ma risulta essenziale conoscere i valori di temperatura e pressione anche nella medio-alta troposfera. A tal fine viene utilizzato il Sondaggio Termodinamico che permette di sviluppare un profilo completo della colonna atmosferica e quindi la raffigurazione grafica di tale profilo su un Diagramma di Herlofson. Attraverso quest’ultimo strumento è possibile studiare le condizioni meteorologiche dell’atmosfera e prevedere cosa accadrà nelle ore successive.

  • 16 APRILE 2018

    "Aviation Meterology: la branca della disciplina meteorologica dedicata alla assistenza della Navigazione aerea".

    Le attività di volo negli ultimi decenni Sì sono decuplicate. L'aereo è divenuto uno dei mezzi di trasporto  più utilizzati e sicuri, che permette di raggiungere mete lontane in tempi molto brevi. La maggior frequenza delle attività di volo ha reso necessario lo sviluppo di un  sistema di assistenza alla navigazione aerea efficace e capillare . La meteorologia aeronautica ha quindi la finalità  di assistere la navigazione aerea in tutte le sue fasi: dal decollo  fino all'atterraggio. Questa disciplina in particolare si occupa dello studio dei fenomeni meteo pericolosi per il volo e degli strumenti necessari ad informare i piloti sulle condizioni del tempo lungo la rotta. Sigmet ed Airmet sono per l'appunto degli avvisi di sicurezza finalizzati ad informare gli equipaggi di volo sui fenomeni meteo che si potrebbero incontrare lungo le rotte. La loro conoscenza si rende quindi necessaria  per coloro che vogliano lavorare nel mondo della navigazione aerea.

  • 4 APRILE 2018

    “ I messaggi meteorologici: il mezzo di comunicazione tra i meteorologi e i professionisti della navigazione aerea”.

    E' ormai appurato che per lo svolgimento di molte attività antropiche sia necessaria la conoscenza delle condizioni meteorologiche. Ciò è ancor più vero nel campo della navigazione aerea dove la non conoscenza di alcuni fenomeni meteo pericolosi può pregiudicare le attività di volo e quindi l'incolumità degli equipaggi. E' quindi fondamentale la comunicazione di osservazioni e/o previsioni del tempo ai professionisti del volo.A tal fine sono stati ideati una serie di messaggi meteorologici che, sfruttando dei codici internazionalmente approvati, permettano a tutti gli utenti del mondo di avere informazioni chiare ed esaustive delle condizioni presenti del tempo e della loro evoluzione futura.

  • 11 NOVEMBRE 2017

    “La circolazione generale dell'atmosfera”.

    L'energia che il Sole irradia nello spazio e raggiunge la nostra Terra, risulta essenziale per la vita del nostro Pianeta e quindi per il mondo umano, animale e vegetale. Tale energia però, a causa della forma della Terra e all'inclinazione dell'asse di rotazione  terrestre, si distribuisce in maniera disomogenea sul globo: tende a generarsi quindi uno squilibrio termico tra i Poli e l'Equatore. Poiché in Natura quando si genera uno squilibrio si innescano automaticamente delle "forze" che tendono a riportare l'odine, si instaura in atmosfera un sistema complesso di venti e movimenti di masse d'aria che tende a riequilibrare lo stato termico terrestre, ovvero si genera LA CIRCOLAZIONE GENERALE DELL'ATMOSFERA.

  • 28 OTTOBRE 2017

    “MOTI VERTICALI DELL'ARIA: condizioni di stabilità dell'atmosfera terrestre”.

    I moti dell'aria all’interno dell’atmosfera terrestre possono assumere diverse componenti. Di norma si pensa all’aria in movimento orizzontale, ovvero il vento, ma altrettanto importante risulta il moto verticale dell’aria. A quest’ultimo infatti è dovuta la nefogenesi.  Con Questa conferenza  si vuole capire quando e come l’aria tende ad assumere moti verticali, quando questi sono ascensionali o discendenti  e quali effetti questi movimenti hanno sui fenomeni meteorologici. Alla fine della trattazione si arriverà a definire le condizioni di stabilità/instabilità dell’atmosfera terrestre.

  • 16 SETTEMBRE 2017

    “LE PREVISIONI METEOROLOGICHE: dai super-computer alla componente umana”.

    L’importanza delle previsioni atmosferiche è universalmente riconosciuta; tutti i settori della società umana traggono beneficio dalla conoscenza del tempo futuro. Negli ultimi anni l’interesse verso la meteorologia (e in particolare verso le previsioni) è cresciuto sensibilmente; questa risulta tra le parole più “ricercate” nel Web e molte trasmissioni radiotelevisive raggiungono i “picchi” di ascolto nel momento in cui si parla del “tempo”. Nella conferenza, il Tenente Colonnello ing. Filippo Petrucci, Meteorologo TV, ci illustra in che modo viene effettuata una previsione meteorologica. Si esaminano dapprima le leggi che governano l'atmosfera e la loro trascrizione matematica (equazioni differenziali), quindi i modelli numerici e i super-computer che permettono di risolvere le suddette equazioni producendo lo stato futuro dell'atmosfera; in ultimo, ma non ultimo per importanza, l'apporto dato dai meteorologi (componente umana) nell'interpretazione dell'output dei modelli matematici, per arrivare alla previsione finale. Il nostro Liceo, nell’offrire una importante opportunità agli allievi della sezione a caratterizzazione aeronautica, che studiano meteorologia al quarto e quinto anno, intende raggiungere anche le famiglie e la comunità tutta. In questo caso, orientamento universitario e divulgazione scientifica possono andare di pari passo, se la comunicazione viene affidata ad esperti di fama nazionale


Ultima modifica 26 marzo 2019 da FRANCESCO CIMINI

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più consulta l’informativa estesa sui cookie. Proseguendo la navigazione, acconsenti all’uso dei cookie.